CONN Clar-O-Sax

Caratteristiche tecniche  Corpo conico in metallo argentato, 6 fori aperti in linea sulla parte anteriore del tubo e due nella parte posteriore, (uno per il pollice sinistro ed uno per la chiave di portavoce).I fori per l’anulare ed il medio della mano destra hanno una forma ovale.  Con imboccatura originale in metallo ad ancia semplice. Sul fronte campana è presente un foro aperto di risonanza. Strumento tagliato nella tonalità di Sol ed ideato e progettato da Allan Loomis.

Indicazioni Storiche Seppur sembra esserlo, il Conn Clar-O-Sax non è stato progettato per essere un giocattolo, si tratta di un vero e proprio strumento musicale tagliato nella tonalità di Sol e sebbene il brevetto non dichiari espressamente quale fosse lo scopo del Clar-O-Sax è evidente come esso sia stato progettato pensando ai bambini. Il corpo non è cilindrico ma conico come il saxofono, ad ancia semplice non ha chiavi fatta eccezione per quella di ottava. I fori per l’anulare ed il medio della mano destra hanno una forma ovale e sono allungati trasversalmente per consentire anche alle mani più piccole, come quelle  di un bambino di poter suonare lo strumento. L’inventore del Clar-O-Sax è Allen Loomis, ingegnere capo del reparto ricerca e prototipi della fabbrica Conn. Tra i numerosi designer impiegati dal laboratorio di progettazione Conn, Loomis era noto per il suo design innovativo e spesso molto audace. Anche se i suoi modelli incorporavano molti miglioramenti meccanici ed acustici, spesso venivano accusati di essere poco pratici per essere messi in produzione. Si ipotizza che Loomis non abbia mai suonato uno strumento musicale nella sua vita. 

axie è prodotto dalla fabbrica francese Couesnon negli anni ’20. L’inventore e depositario del brevetto è Frederick B. Hammam di Baltimora che lo deposita il 3 giugno 1924. La Couesnon compra i diritti per l’Europa e lo commercializza con il nome di Saxie iniziando a produrlo e distribuirlo alla fine dello stesso anno pubblicizzandolo come il fratello piccolo del saxofono. Nell’incisione, appena sotto il nome, è presente il riferimento al brevetto statunitense che riporta “Bte SGDG”, abbreviazione di Breveté Sans Garantie du Gouvernement. SGDG era un sistema di brevetti francese, per i quali il governo USA non accettava responsabilità.

saxofono a fori aperti in DO

nd

C. G. CONN

USA

senza matricola

1932

altezza: 34cm  –  diametro campana: 6cm

Dal Re grave al Do acuto (D4 – C5)